Ferro da stiro: quale scegliere

Ferro da stiro: quale scegliere

Ferro da stiro: quale scegliere

La stiratura…per molti di noi un piacere, ma per la maggior parte un vera incombenza settimanale. E a ragione. È spesso un lavoro lungo, stancante e alcuni capi difficili da gestire.
Fortunatamente, per alleggerire questo lavoro oggi troviamo in commercio una vasta gamma di ferri da stiro e impianti a vapore della migliore tecnologia.
Ma quale ferro sceglier? Ci sono differenze significative tra i diversi sistemi.
Scopriamolo.

Ferro da stiro senza caldaia o ferro da stiro con caldaia? Ferro da stiro verticale? Cosa scegliere?

ferro_da_stiro_11

Alla ricerca del ferro da stiro che eliminerà qualsiasi piega?
Difficile scegliere.
Se i modelli con sistema anticalcare consentono una più facile manutenzione del ferro d’altra parte il ferro da stiro verticale ti consente di stirare i tuoi vestiti in tutte le direzioni.
E, per avere abiti impeccabili ovunque tu sia, prendi con te un piccolo ferro da stiro da viaggio.

 In effetti, per prima cosa dobbiamo chiederci, in base al nostro stile di vita, che cosa dobbiamo stirare e quanto a lungo stiriamo di solito.
Stirare alcuni vestiti una volta ogni tanto non equivale a stirare un cesto pieno ogni settimana. Allo stesso modo, se indossiamo spesso camicie o altri vestiti difficili da stirare, uno di questi sistemi di stiratura sarà più utile dell’altro.

Il ferro da stiro

Ferro da stiro: quale scegliere

Il ferro da stiro è generalmente il primo elettrodomestico per la cura della biancheria che si procura, ben prima del ferro con caldaia.
Conveniente, è abbastanza piccolo e leggero da trasportare e non occupa molto spazio. Ecco i criteri principali per sceglierlo.

Il potere del ferro

Stirare per molti è già abbastanza penoso, perciò meglio scegliere un ferro abbastanza potente da generare un buon vapore e da agevolare il lavoro.
Non solo si eseguirà il lavoro più velocemente e le pieghe di conseguenza spariranno in meno tempo, ma risparmieremo tempo perché il ferro si riscalderà più velocemente.
Un ferro da 2400 watt è una buona opzione, ma se ne trovano anche di più potenti. Tuttavia, anche il prezzo sarà più alto.

Il getto di vapore

L’erogazione di vapore di un ferro da stiro è un criterio essenziale di scelta se vogliamo che la nostra sessione di stiratura si svolga nel modo più fluido possibile, vale a dire eliminando rapidamente le pieghe su tutti i tipi di tessuti.
Più vapore avremo, più efficacemente stireremo.
Per i ferri più economici, il getto di vapore varia tra 15 e 60 gr/minuto. Naturalmente anche qui i prezzi variano a seconda del vapore prodotto.

Il serbatoio

La capacità del serbatoio deve essere scelta in base alle nostre abitudini e alla quantità di capi da stirare.
In generale un buon ferro da stiro ha un serbatoio che si aggira sui 300 ml. Ma molti modelli offrono serbatoi che possono arrivare fino a un litro o più.

Con o senza filo?

Un ferro da stiro a batteria può risultare assai pratico. Consente di stirare senza la necessità di una presa di corrente nelle vicinanze ed inoltre offre grande manovrabilità, perché l’assenza del cavo consente una maggiore ampiezza nei movimenti intorno al capo da stirare.
D’altra parte, un ferro da stiro con filo non avrà bisogno di essere caricato e consentirà di stirare un numero maggiore di capi.

Con sistema anticalcare

Ferro da stiro: quale scegliereL’acqua, lo sappiamo, contiene calcare il che danneggia le nostre apparecchiature ferri da stiro compresi.
Per ottimizzare l’efficienza di un ferro da stiro e prolungarne la durata è necessario fare attenzione ed effettuare una pulizia anticalcare regolarmente.
Oggi in commercio ci vengono in aiuto delle nuove tecnologie; diversi marchi offrono modelli di ferri da stiro con sistema anticalcare integrato.
Ciò non eviterà una certa cura del nostro ferro ma questa sarà meno frequente e il ferro sarà meglio protetto.

La piastra del ferro

Esistono piastre di diversi materiali: acciaio inox, ceramica, teflon, ecc. Di qualunque materiale sia, la piastra deve scivolare bene sui tessuti.
In generale, non c’è troppo da preoccuparsi neppure quando si parla di ferri da stiro economici perché le piastre sono progettate per dare le massime prestazioni.

Spegnimento automatico

Fortunatamente, al momento attuale i produttori pensano a tutto e hanno integrato nella maggior parte dei modelli la funzione di spegnimento automatico.
Grazie a questa funzione, il ferro si spegnerà da solo automaticamente dopo dopo alcuni minuti di mancato utilizzo.

Ferro da stiro con caldaia

Ferro da stiro: quale scegliere

Gli impianti a vapore sono apparecchi quasi professionali. Utili principalmente alle famiglie e a coloro che necessitano di una stiratura perfetta (abiti da lavoro, camicie…), dimezzano il tempo di stiratura e offrono un risultato ottimale.
Con il loro capiente serbatoio, il forte getto di vapore e la forte pressione i ferri a vapore con caldaia ci offrono un bucato perfettamente stirato in breve tempo e senza troppa fatica.
La modalità di funzionamento di un ferro a vapore con caldaia è abbastanza semplice.
Il più complicato sarà scegliere tra un impianto a vapore con autonomia limitata o autonomia illimitata.

Il ferro da stiro con caldaia ad autonomia limitata

Ha un serbatoio che non può essere riempito una volta che abbiamo chiuso il tappo e acceso la caldaia. Se si vuole riempirlo di nuovo bisognerà attendere che l’impianto si raffreddi. Anche il tempo di riscaldamento è piuttosto lungo (circa 10 minuti).
È perfetto se il bucato da stirare non è enorme. E’ un ferro da stiro adatto a budget più piccoli.

Ferro da stiro a vapore con caldaia ad autonomia illimitata

Questo tipo di impianto ha un serbatoio estraibile collegato ad una caldaia ad alta pressione che consente di stirare per diverse ore. Se necessario si può aggiungere acqua in qualsiasi momento direttamente nel serbatoio, durante la stiratura.
Inoltre, la caldaia ha un riscaldamento rapido.
È uno strumento perfetto se si ha molto bucato da stirare contemporaneamente. Tuttavia, questi modelli di impianto sono un po più costosi degli altri.

Per il nostro budget: ferro da stiro, ferro da stiro a caldaia o ferro da stiro verticale?

Una delle questioni più rilevanti pensando all’acquisto di un elettrodomestico è il budget da allocare per tale apparecchiatura ivi compresi quelli per la cura della biancheria e stiratura.
Il prezzo dei ferri da stiro a vapore a caldaia è piuttosto elevato: all’incirca 100 euro per quelli più economici, più di 350/400 euro per gli impianti a vapore nella categoria “di fascia alta”.

Un ferro da stiro invece ha un prezzo che va da circa 40 euro fino a un massimo di 150 euro anche con tutte le opzioni desiderate (potente getto di vapore, ottima piastra, accessori di sicurezza).

I ferri da stiro verticali hanno prezzi diversi. Quelli professionali, con caldaia, asta telescopica e  ganci per appendere gli abiti da stirare , hanno prezzi che vanno dai 100 ai 400 euro a seconda della marca, degli accessori e dei diversi accorgimenti tecnologici.
I ferri da stiro verticali  portatili invece hanno prezzi più contenuti che vanno dai 40 ai 90 euro.

Ingombro del ferro e dell’impianto a vapore

Il ferro da stiro con caldaia a vapore, è un ferro collegato ad una caldaia che riscalda l’acqua.
Questo tipo di ferro è piuttosto ingombrante anche se grandi marchi come Philips stanno cercando di risolvere l’inconveniente.

Ferro da stiro: quale scegliere

Philips infatti ha presentato la sua linea PerfectCare che comprende ferri da stiro con caldaia (che chiama Ferri generatori di vapore) dalle linee compatte, e dai non pochi accorgimenti tecnologici a partire da un grande serbatoio, potente vapore,serbatoio dell’acqua estraibile, regolatore unico di temperatura con cui stirare qualsiasi capo dal jeans alla seta, massima scorrevolezza della piastra, sistema anticalcare e infine l’innovativa tecnologia che evita le bruciature quando si lascia il ferro acceso sopra i capi.

Il vantaggio del ferro è che si adatta facilmente ovunque. Alcuni modelli possono anche scivolare senza preoccupazioni nei nostri bagagli secondo necessità.
Compatto e discreto, troverà il suo posto anche nei più piccoli appartamenti.

Il ferro da stiro verticale invece, anche se poco ingombrante e spesso spostabile è una struttura che ha bisogno di un certo spazio anche se non necessita di asse da stiro.

Il ferro da stiro verticale portatile invece è un ferro che può trovare spazio ovunque, dal cassetto alla valigia. Compatto, ergonomico, leggero e poco ingombrante ha rivoluzionato il modo di stirare.

Vedi anche:

Ferro da stiro Philips

Ferro da stiro Rowenta

Precedente

Le migliori marche per ferro da stiro a vapore verticale

Ferro da stiro Rowenta

Successivo
mattis id, ante. risus. Aenean id leo.