Come stirare il lino. I 5 consigli.

Come stirare il lino

Come stirare il lino

Come stirare il lino

Il lino è un tessuto naturale e resistente che dona eleganza e freschezza ai capi di abbigliamento e alla biancheria per la casa. Tuttavia, ha anche uno svantaggio: si stropiccia facilmente e richiede una stiratura accurata per eliminare le pieghe. Come fare, quindi, per stirare il lino senza rovinarlo e ottenere un risultato impeccabile? Ecco alcuni consigli utili.

 

Scegliere il momento giusto

Il primo passo per stirare il lino è scegliere il momento giusto per farlo. Infatti, non bisogna aspettare che il tessuto sia completamente asciutto, ma al contrario approfittare dell’umidità residua dopo il lavaggio. In questo modo, il calore del ferro penetrerà meglio nelle fibre e le ammorbidirà, facilitando la rimozione delle pieghe. Se invece il lino è già asciutto, si può bagnarlo leggermente con uno spruzzino o con un panno umido prima di procedere alla stiratura.

Regolare la temperatura del ferro

Un altro aspetto importante è la temperatura del ferro da stiro. Il lino è un tessuto che sopporta bene il calore elevato, ma bisogna comunque fare attenzione a non bruciarlo o a non lasciare aloni lucidi sulle superfici. Per evitare questi inconvenienti, si può seguire questa regola: più il lino è spesso e pesante, più alta deve essere la temperatura del ferro; viceversa, più il lino è sottile e leggero, più bassa deve essere la temperatura del ferro. In generale, si consiglia di impostare una temperatura tra i 180 e i 200 gradi Celsius e di usare la funzione vapore per inumidire ulteriormente il tessuto.

Stirare dal rovescio

Un altro trucco per stirare il lino senza danneggiarlo è quello di stirarlo sempre dal rovescio. In questo modo, si evita di lasciare tracce o segni sul diritto del tessuto e si preserva la sua naturalezza e lucentezza. Inoltre, si può usare un panno di cotone bianco come interposta tra il ferro e il lino per proteggere ulteriormente le fibre e distribuire meglio il calore.

Perché il lino si stropiccia?
Il motivo per cui il lino si stropiccia è legato alla sua struttura fibrosa. Il lino è infatti composto da fibre lunghe e rigide, che formano dei nodi tra loro. Questi nodi conferiscono al tessuto una maggiore resistenza e durata, ma allo stesso tempo lo rendono meno elastico e più soggetto a pieghe.

Stirare con cura

Infine, bisogna stirare con cura ed attenzione ogni parte del capo o della biancheria in lino. Si consiglia di procedere lentamente e con movimenti circolari o verticali dal basso verso l’alto. Si deve evitare di stirare le cuciture o i bordi per non creare pieghe indesiderate o sbiadimenti. Si deve anche prestare attenzione ai bottoni, alle cerniere o agli altri accessori che potrebbero graffiare o danneggiare il ferro da stiro.

Conservare correttamente

Dopo aver stirato il lino, bisogna conservarlo correttamente per mantenere la sua bellezza e qualità nel tempo. Il modo migliore è quello di appenderlo su una gruccia o su una stampella in legno o plastica che non lasci segni sulle spalle. Se invece si vuole riporre il lino in un cassetto o in un armadio, bisogna piegarlo con cura seguendo le linee naturali del tessuto e inserirlo tra due fogli di carta velina bianca che ne assorbano eventualmente l’umidità residua.

Come stirare il lino
Una volta lavato ed asciugato, il lino è pronto per essere stirato. Il momento migliore per stirare il lino è quando è ancora leggermente umido, in modo da facilitare la rimozione delle pieghe. Ecco come procedere:

– Impostare il ferro da stiro alla temperatura massima consentita dal tessuto (di solito tra i 180°C e i 200°C)
– Usare la funzione vapore del ferro o spruzzare acqua sul tessuto prima di passarlo
– Stirare sempre sul rovescio del capo o della biancheria, oppure usare un panno umido tra il ferro e il tessuto
– Stirare prima le cuciture e i bordi, poi le parti più ampie
– Non insistere troppo sulle pieghe già presenti nel tessuto, come quelle dei pantaloni o delle camicie
– Non piegare né appallottolare il tessuto dopo averlo stirato, ma appenderlo o riporlo con cura

Alcuni trucchi per evitare di stirare il lino
Se non avete tempo o voglia di stirare il vostro capo o la vostra biancheria in lino, ci sono alcuni trucchi che potete usare per evitare di farlo o almeno di ridurre le pieghe:

– Scegliere capi o biancheria in misto-lino, cioè composti anche da altre fibre naturali come cotone o seta, che rendono il tessuto più morbido e meno soggetto a stropicciarsi
– Appendere subito i capi appena estratti dalla lavatrice o dall’asciugatrice su una gruccia ben tesa
– Stendere subito la biancheria su un filo ben teso o su uno stendibiancheria piano.

SCELTO PER TE
Braun TexStyle 1 TexStyle1 Ferro da Stiro a Vapore, 1900 W, 220 milliliters, Plastic, Rosso
  • STIRATURA LEGGERA E VELOCE Progettato per rendere la stiratura più leggera e facile, specialmente...
OFFERTA! - 23%SCELTO PER TE
OFFERTA! - 37%SCELTO PER TE

Precedente

Stiracamice elettrico. Top 6.

Stiratrice automatica domestica

Successivo